Share
twitterlinkedinfacebook
Image 1 of 1
SpecchiaPresepe2013#19
Il Presepe vivente di Specchia, organizzato a cura del Comune di Specchia, della Parrocchia della Presentazione della Vergine Maria e dell’Associazione Culturale Sportiva “Eugenia Ravasco” Onlus, è uno dei presepi viventi salentini più visitati durante le festività natalizie. La scenografia è il borgo antico, risalente al XVI secolo, considerato uno dei borghi più belli d'Italia. Nel presepe vivente di Specchia il borgo si fonde con costumi e tradizioni dell’epoca tenute in vita ancora oggi: gli antichi mestieri rinascono nella naturale ambientazione del tempo, nei costumi ritrovati, nei colori di una sceneggiatura teatrale che richiama un tempo ormai passato. Il percorso attraversa le antiche corti, entra nelle case che vengono offerte al pubblico per l'occasione nel loro antico splendore, i vicoli sono illuminati da fiaccole ritrovate che riportano la medesima luce del tempo. L'itinerario parte da via Ferrante Gonzaga, per poi proseguire in via Gongolicchio, attraversando via Corte dei Fiori per arrivare in Via Mura di Ponente, l’antico confine del paese. Sono 250 i figuranti che creano le scene di vita quotidiana, le botteghe animate da artigiani (cestai, fabbri, muratori). In Piazza del Popolo, all'interno del Castello Risolo la Natività conclude il percorso e la rappresentazione.